Bammet è un social network

Bammet è anche su



Sostieni Bammet...

..associandoti...


...effettuando una donazione online...

...o un bonifico bancario.

Video

  • Aggiungi video
  • Visualizza tutti
 

Una notizia gustosa

Cari Bammet e simpatizzanti,

tra vecchie carte e documenti è stato ritrovato un libretto ingiallito, ma leggibile intitolato "La cucina degli Stomachi deboli". Si tratta di un gustoso ricettario, che proviene dalla cascina Gamorra di Montanaso Lombardo e risale al 1877. Lo usava la signora Regina, la nonna paterna di Denis Ressa, che alla fine dell’’800 viveva in quella bellissima cascina lombarda, alle porte di Lodi.

Una prima lettura delle ricette è risultata divertente per il lessico e le espressioni oramai in disuso, ora si tratta di provare se le proposte culinarie sono appetibili e “digeribili” anche al giorno d’oggi, per i nostri "Stomachi" non più tanto …deboli!

Ogni venerdì, dalla prima settimana di dicembre 2016, pubblicheremo alcune ricette, dandovi così il tempo di cucinarle e gustarle la domenica in famiglia e… scriverci poi com’è andata!

Sulla Homepage del sito troverete l’icona intitolata Il ricettario di nonna Gina e cliccando sul link si aprirà il file con le ricette.

 

Bene, allora…Buon appetito!

 

Lo staff di Bammet

(CLICCA SULL'IMMAGINE QUI SOTTO PER VEDERE LE RICETTE)

 

LA VIGNETTA DI DAVIDE CECCON

25.06.2017 - DON ROBERTO DAVANZO NOMINATO MONSiGNORE DALL'ARCIVESCOVO DI MILANO CARDINALE SCOLA.

Dopo don Roberto Bergamaschi, salesiano, nativo di San Donato Milanese, Bammet, nominato da Papa Francesco Vicario apostolilico di Awasa (Etiopia), ecco che un'altra bella notizia ha raggiunto la nostra comunità cristiana e la famiglia dei Bammet. Don Roberto Davanzo, nato nel 1957, originario della Parrocchia di Santa Barbara in Metanopoli, sacerdote dal 1983, parroco a Sesto San Giovanni nella parrocchia di Santo Stefano e Presidente dell'Istituto Diocesano per il sostentamento del Clero, è stato nominato Monsignore dal Cardinale Scola, Arcivescovo di Milano. Auguri a Don Roberto da tutti gli amici di Bammet.

Iniziativa libro - NUOVA SCADENZA

A TUTTI GLI AMICI DI BAMMET

Bammet desidera pubblicare alcune storie del vostro vissuto.

Chi fosse interessato a questa iniziativa è pregato di inviarci  via e-mail all'indirizzo info@bammet.com, il racconto di un proprio fatto accaduto o un avvenimento del proprio passato, con dovizia di particolari.

Tutti gli elaborati verranno raccolti in un libro, di nostra pubblicazione, che sarà a disposizione di chiunque volesse acquistarlo a prezzo contenuto,.

Accettando la pubblicazione, l’interessato ci autorizza anche a riportare pubblicamente le proprie generalità, con alcune precisazioni:

1) I nomi citati dall’autore devono essere di pura fantasia

2) L’autore deve consentire la pubblicazione dello scritto e sollevare Bammet da qualsiasi responsabilità relativa alla veridicità dei fatti, dei luoghi e degli accaduti, tramite dichiarazione scritta.

All’uopo stiamo predisponendo un modulo di certificazione, che contempla quanto sopra e che dovrà essere sottoscritto dall’autore dell'elaborato, pena la mancata accettazione e pubblicazione dello stesso.

La nostra mail di cui sopra potrà essere utilizzata anche per chiedere ulteriori chiarimenti o delucidazioni su questa iniziativa.

Un grazie di cuore a tutti quelli che vorranno partecipare.

Lo staff di Bammet

05.02.2016 - MESSA IN SUFFRAGIO DEL SIG. SPERATI

Cari amici Bammet,
vi informiamo che venerdì 5 febbraio p.v. alle ore 18.30 sarà celebrata, presso la chiesa di Santa Barbara in Metanopoli, una messa in suffragio del sig. Ernesto Sperati, recentemente scomparso, indimenticato e stimato educatore, che tanto ha fatto per la nostra comunità.
Lo staff di Bammet

E' MANCATO IL SIG. SPERATI

Il giorno 11 gennaio è venuto a mancare il sig. Ernesto Sperati. Chi non lo ricorda con tanto affetto e stima? Aveva 96 anni ed era residente da qualche anno nel comune di Caselle Lurani, ma ha abitato, per tutto il lungo periodo dell’attività lavorativa, a Metanopoli, dove, assieme alla moglie Domenica Losi, recentemente scomparsa, ha formato una bellissima e numerosa famiglia. Si era distinto nella nostra comunità come instancabile e stimato animatore ed educatore dei primi bambini e ragazzi del neonato villaggio di Enrico Mattei. E come tale è particolarmente ricordato con tanta gratitudine da tutti i “Bammet – i primi bambini di Metanopoli” Nell’ambito dell’oratorio e della comunità parrocchiale del villaggio dell’Eni, si era anche proposto come regista teatrale, organizzatore di eventi e spettacoli ludici e formativi per tutta la comunità, nonché collaboratore e servitore della comunità della Suore di Maria Ausiliatrice. Con la benedizione del Cardinale,  ha partecipato insieme a Don Pasquale Ripamonti e a Don Valentino Fumagalli alla fondazione del  “Centro Giovanile Paolo VI”  in Metanopoli, posandone la prima pietra, ancora oggi operativo e fonte di ritrovo, cultura e divertimento per tutte le attività estive ed invernali per famiglie genitori, ragazzi e bambini.

Sabato 19 dicembre u.s., su proposta dell’Associazione Bammet, gli era stato conferito il 1° “Covone d’Argento”, benemerenza civica istituita dal Comune di Caselle Lurani per i propri concittadini che hanno profuso un particolare impegno per il bene della patria e del territorio.

Come aveva ricordato Gianna Pengo, presidente dell’Associazione Bammet, intervenuta alla cerimonia assieme ad altri “Bammet”, come riportato anche dall’articolo de “Il Cittadino” del 22.12 u.s. a firma di Federico Gaudenzi, “…il Sig. Sperati, a San Donato, è stato come un padre per i bambini del neonato villaggio Eni, animatore all’oratorio e allenatore di basket e membro della filodrammatica. Personalmente, addirittura, ricordo che, quando d’estate con gli altri bambini del villaggio andavamo in colonia a Cesenatico, veniva sempre a trovarci ed a  portarci le caramelle…”.

Nel suo intervento Claudio Dominioni, amministratore dell’Associazione Bammet aveva affermato:  “Chi non ricorda Il Sig. Sperati, come animatore di noi ragazzi del Villaggio Eni? Si trovava in ogni luogo dove fosse necessaria la sua presenza: all’oratorio, in parrocchia, a scuola; noi Bammet gli saremo grati per sempre!”

In occasione della consegna dell’onorificenza, il sig. Sperati, sempre come riportato da “Il Cittadino” aveva  dichiarato con commozione: “Sono contento che ci siano qui alcuni dei miei bambini. Siete stati e siete ancora la mia vita”, ringraziando per il riconoscimento che ha dedicato alla moglie Domenica Losi, scomparsa ad agosto. “Per questa benemerenza bisogna ringraziare la mia carissima moglie che da poco mi ha lasciato: è stata lei a darmi il tempo di fare il bene della comunità, nonostante la mia numerosa famiglia”.

Nel suo comune di residenza era stato nominato presidente dell’Associazione Combattenti e Reduci, collaborando per la realizzazione di spettacoli teatrali, musicali e religiosi per bambini. Particolarmente importanti i suoi interventi nelle scuole per la sensibilizzazione delle nuove generazioni sull’importanza della conservazione della memoria degli eventi di guerra e dei sacrifici fatti da tutti i combattenti d’Italia. Durante l’ultimo conflitto mondiale era stato imbarcato sul Cacciatorpediniere Battisti nelle missioni in Medio Oriente  e poi sull’Incrociatore Colleoni in quelle negli oceani Indiano e Pacifico; non possiamo dimenticare le sofferenze che ha patito durante la prigionia a Massaua e la deportazione che ne è seguita in  Sudan ed in Sudafrica, che non lo hanno comunque distolto dall'agire in favore dei suoi compagni di sventura per rendere meno dura la vita nel campo di detenzione.

Come Bammet, possiamo dire con commozione, che è motivo di grande orgoglio avere avuto come nostro “Socio Onorario” il sig. Sperati per aver generosamente speso l'intera sua vita a favore del prossimo e della Comunità tutta.

I funerali si svolgeranno giovedì 14 gennaio alle ore 10.30 a Caselle Lurani presso la chiesa di Santa Caterina Vergine e Martire.

Nella foto: Il sig. Sperati subito dopo la consegna della benemerenza (fonte Il Cittadino)

SANDONATOMESE DI FEBBRAIO 2016 HA VOLUTO RICORDARE IL SIG. SPERATI

Nostra lettera ad Eni del 09.12.2014

Pensiero su Bammet di Beatrice Ciani

"METANOPOLI" nei ricordi di Claudio Bertona

Commovente ricordo del Villaggio nel quale Claudio ha trascorso l'adolescenza, ritornatoci "da grande".

All'interno del sito nella sezione "dicono di noi".

clicca qui per accedervi direttamente

Foto

  • Aggiungi fotografie
  • Visualizza tutti

Novità

Luigi Villa ha lasciato un commento su Antonio Bacigalupi
"Si Antonio tutto bene, non posso dire di fare tutte le attività che fai tu ma me la cavo specialmente con i cruciverba ecc. Anche a me piacerebbe organizzare una cena ma, purtroppo, come puoi notare l'accesso al sito è riservato a…"
26 Ott
walter p.p. piccardi ha lasciato un commento su Piero Curti
"Voglio congratularmi con te per il tuo record personale di anni vissuti... senza morire, non desistere, allenati, i record sono fatti per essere battuti: AUGURI  WPPP"
14 Ott
Piero Curti ha lasciato un commento su Claudio Dominioni
"Grazie Claudio."
14 Ott
Piero Curti ha lasciato un commento su Piero Curti
"Grazie Claudio."
14 Ott
Claudio Dominioni ha lasciato un commento su Piero Curti
"Auguri Piero!"
14 Ott
walter p.p. piccardi ha lasciato un commento su Giordano Martelli
"ad ogni compleanno si batte il record personale di anni vissuti senza morire. BUON COMPLEANNO wppp."
5 Ott
walter p.p. piccardi ha lasciato un commento su Giorgio Cosson
"BUON COMPLEANNO wppp"
27 Set
walter p.p. piccardi ha lasciato un commento su Giovanna Biasoli
"BUON COMPLEANNO wppp"
23 Set
 
 
 

© 2017   Creato da Gianna Pengo.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio